Mototurismo Amici Honda Deauville

Mototurismo che passione!!!




Ultimi argomenti
» Buone feste a tutto il forum!!!
Lun Dic 10, 2018 7:31 pm Da wallyhonda

» Tanti AUGURI!!!
Lun Dic 10, 2018 7:28 pm Da wallyhonda

» Presentazione
Gio Dic 06, 2018 1:24 pm Da Hondaman

» Ciao Riki, buon viaggio
Gio Dic 06, 2018 1:18 pm Da Hondaman

» CALENDARIO RITROVI 2018
Gio Dic 06, 2018 12:44 pm Da hondedei

» BUON COMPLEANNO MANUELA
Mer Dic 05, 2018 9:36 am Da sessantauro

» PRESENTAZIONE NUOVO ISCRITTO
Mar Dic 04, 2018 1:01 pm Da Nicholas

» pranzo di natale AHD 2 dicembre 2018
Lun Dic 03, 2018 1:06 pm Da Nicholas

» Ho capito! E' amore.
Mar Nov 13, 2018 6:46 pm Da mimmo52

» 7° OME 16/09/2018
Lun Ott 22, 2018 12:16 pm Da hondedei

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Dicembre 2018
LunMarMerGioVenSabDom
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

Calendario Calendario



Non sei connesso Connettiti o registrati

UNA CASCATA E TRE PASSI IN UN GIORNO

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 UNA CASCATA E TRE PASSI IN UN GIORNO il Lun Lug 11, 2016 2:06 pm

Antonio Pablo Menozzi

avatar
Semplice Deauviller
Bene bene parto a le 06:00 del mattino direzione Campogalliano per fare colazione Bar Roma far un caffè e una pasta, se entra sulla A22 alle 06:30 e comincia la avventura,, percorso in autostrada fino Rovereto sud ( 136 km )dove se esce per arrivare a Nago Torbole per cominciare a salire verso Carisolo e li girare a sinistra per arrivare alle cascate di Nardis. ( 231 km )
Chi all’alta quota preferisce vivere lo spettacolo della natura alpina a quota più bassa rimarrà piacevolmente stupito dalle suggestive Cascate Nardis. Le cascate scendono dal ghiacciaio della Presanella con un getto di quasi 130 metri. Tutto in un marco bellissimo della Val Genova piena di foresta de conifere e fiumi di acqua cristallina che scendono delle montagne, con il suo bisbiglio che lieta nostri cuori,,,

https://www.youtube.com/watch?v=I15tRVXvzck&feature=youtu.be

https://www.youtube.com/watch?v=yw1NPuBPAq8&feature=youtu.be

https://www.youtube.com/watch?v=kcpI7nb9Ilk&feature=youtu.be


Poi di avere preso un caffè e un pezzo di torta del posto sul bar adiacente alle cascate ,, montiamo su nostro palafreno, para continuare nostra odissea omerica,, prendiamo rotta verso passo Tonale,, strada facendo attraversiamo la sempre bella Madonna di Campiglio è una località turistica della provincia di Trento situata a 1.550 m s.l.m. a poca distanza da Passo Campo Carlo Magno, fra le Dolomiti di Brenta e le Alpi dell'Adamello e della Presanella. Approfittiamo per fare rifornimento benzina...
Continuiamo avanti passando altri paese per arrivare a Il passo del Tonale, situato a 1.883 m s.l.m., è un valico alpino nelle Alpi Retiche meridionali che divide le Alpi dell'Ortles a nord e le Alpi dell'Adamello e della Presanella a sud. Mette in comunicazione la val di Sole con l'Alta Valle Camonica. ( 263 km ).
una volta su questo passo scendiamo per riposare e fare delle foto e video e contemplare il monumento hai caduti in guerra del 1915-1918 una breve sosta de 15 minuti e di nuovo in sella a la puledra di acciaio,,, dove se a comportato egregiamente quando se tratta di salire e appena comincia la salita,, se continua per Passo Gavia


https://www.youtube.com/watch?v=Q6DLq7_o_R4&feature=youtu.be

Bene adesso comincia il bello anche il brutto tutto insieme,, troviamo davanti una strada stretta non più de 220 cm, sporca senza protezione e dire se esci di strada fai un salto di 200 a più metri , alta con parte in ombra e dire possibile giaccio,, e bene si una volta lo ho presso in pieno e la parte de dietro della DEA parte verso destra e dire fuori strada hai mamma mia, istintivamente il piede va a terra per raddrizzare la DEA e riesco sul intento FORTUNA continua avanti con più cautela,,, piano e il polso sempre attento,, speriamo no trovare una macchina che scenda altrimenti sono guai ,,, perché pensare troviamo la macchina in salita fortuna,, ci vede e se accosta un po su una curva a sinistra e ci lascia passare ,,, bravo direi,, era interminabile non vedevo la ora de uscire di quella strada tortuosa e nefasta,, prima e seconda e niente altro…. Sempre con il CHI VA LA in bocca,,, man mano che se sale sparisce il verde e entriamo a strade di montagne spogliate di tutta vegetazione,,, la vegetazione se trova fino 2000 metri oltre non cresce più niente normalmente e cosi,,,
Fino che finalmente dopo tante curve guardando il celo vedo in alto delle costruzione dico finalmente siamo arrivati e senza problemi FINALMENTE Passo Gavia ( 321 km ) era mezzo giorno passato,, la fame se faceva sentire allora video, foto e pranzo,,, priorità pranzo,,

https://www.youtube.com/watch?v=Lof2XfDkds0&feature=youtu.be

https://www.youtube.com/watch?v=P8qlDcsKbKM&feature=youtu.be

Pranzo un bel panino e un pezzo di pizza acqua gassata e caffè se continua,,, di nuovo in sella al destriero e se scende la strada migliore pero le protezione uguale ( carente ) OCCHIO ALLE CURVE,,, se vai lungo te dirò che vai troppo lungo tanto come 500 metri,, bella caduta, MEMORABILE.

https://www.youtube.com/watch?v=sTwIDIniVhs&feature=youtu.be

Se comincia a scendere verso Bormio sempre su un via va di destra e sinistra,, una volta in Bormio, se prende strada verso Passo dello Stelvio,,, allora vai vai e vai fino arrivare a questo serpente di asfalto che sale sale e sale e via che vado sempre più in alto già credo che ho fatto 1250 cambi di marchia circa,,,, ho come e bello il cambio automatico hahahahaha,,, prima ,seconda, terza, per calare seconda e prima e cosi via curva dietro curva e cavoli le curve non mancano sopra tutto su questi paraggi,,, bene una cosa e certa non sono il unico perché ci sono moto da per tutto… cavoli tutti oggi siete venuti,,, quando finalmente qualche casa di qua e la e vedo di lontano i casolare dello Stelvio ,,, vado avanti e me trovo il cartello Passo dello Stelvio 2758 m s.l.m. BENE sono arrivato ( 368 km ), avanti e a parcheggiare si si una parola…. Pieno da per tutto 100 di moto e macchine,, trovo un posticino, qualche souvenir che dove comprare non manca,, e poi al bar rotondo panoramico per qualche ripresa,, e riposo,,,

https://www.youtube.com/watch?v=AGC2_DM9Azg&feature=youtu.be

https://www.youtube.com/watch?v=UsIRWmREo4M&feature=youtu.be

https://www.youtube.com/watch?v=mxjFpvmy20c&feature=youtu.be

arrivata la ora del traguardo la missione e compiuta resta solo tornare a casa,, scendere sempre per il serpentone di asfalto,,, tanto più difficile che salire già che la mazza e la inerzia giocano a tuo sfavore,, sai che sei a 350 km di casa..
e bene coraggio la Dea aspetta con ansia vuole scendere no le piace tanto la montagna,,, pero se la cava benissimo, anche se no e il suo territorio preferito,, HO CAPITO ANDIAMO e se parte e noi due con cautela senza fretta piano piano curva a gomito una dietro altra arriviamo a la valle verso Merano,, lasciando il Passo Resia a sinistra di 31 km,, la voglia cera pero era già tarde e troppo andare.. avviamo detto Dea la lasciamo per la prossima,,, continuammo e arriviamo a Merano per proseguire avanti per Bolzano pero già de un bel po le strade erano già piene di macchine e trafficate,,,,, allora occhi aperti e cautela,, arrivo a Bolzano e prima della A22 un benzinaio Esso si aspetta per il pieno,, il bagno e un po dia acqua gassata,, ok fatto e allora se entra su auto strada,, subito il cartello 230 Modena……… aleeee DEA comincia a calciare come le piace a lei,, la corsia de sinistra e tutta sua e la destra anche,,, fra un zig zag e vai suoi 140 /150 sempre a filo,, qualche volta una tiratina per fare arrivare in coppia sentire come altre i 6500 giri nitrisce e vai Dea hai altri 1500 giri e tocchi i 190 km/h te piace correre,,, hahahaha in montagna no facevo lo stesso,,, avevi fifa, senza guard rail,, e si no sei scema sai dove correre birichina,,
altri 230 km più o meno e sei a casa,, e cosi via dopo di meno di 2 ore uscita Campogalliano e poi San Martino in Rio benzinaio pieno e a casa ore 19:00 precise fine di giornata resoconto finale 720 km + o – 58 € benzina 40 litri 18 km/l buon pro medio per le velocità di marchia e il tipo di strada di montagna salita e discesa a tutto andare,,,, 12ore e 30 minuti tiriamo fuori i bar, foto, video, e pranzo direi 10 ore di moto di seguito 720 km a 72 km/ ora buon pro medio per una giornata di moto direi,,,,,,,,, a voi studio ,,,,,,, WIKITONY……….


                                           TONY le magnific 

2 Re: UNA CASCATA E TRE PASSI IN UN GIORNO il Lun Lug 11, 2016 4:39 pm

papafer

avatar
Aspirante Deauviller
Bravissimo il ns Tony e brava anche la DEA che ti ha accompagnato nella tua scorribanda tra le belle montagne che ci circondano.
A presto per fare un po' di Km insieme ...

3 Re: UNA CASCATA E TRE PASSI IN UN GIORNO il Lun Lug 11, 2016 7:23 pm

Vigjut

avatar
Moderatore
Complimenti!!


_________________
Chi guida deve sempre tener presente due parole-chiave: consapevolezza e rispetto. 

Honda Deauville 700 abs - 31.3.2010-29.9.2015. 
Vespa gts 300 ie super - 13.4.2016-17.6.2016.
Kawasaki VN 900 classic - 21.6.2016-18.1.2018.

4 Re: UNA CASCATA E TRE PASSI IN UN GIORNO il Lun Lug 11, 2016 9:23 pm

ervalt

avatar
Junior Deauviller
ottimo

5 Re: UNA CASCATA E TRE PASSI IN UN GIORNO il Lun Lug 11, 2016 10:59 pm

solitario

avatar
Junior Deauviller
Il Gavia è sempre il Gavia, lo Stelvio è + turistico.

6 Re: UNA CASCATA E TRE PASSI IN UN GIORNO il Mar Lug 12, 2016 8:44 am

Nicholas

avatar
Moderatore
Dopo il tuo bel report, ho capito che i passi sono quasi tutti molto belli da fare Rolling Eyes ( le strade di 2 metri , piene di buche , in cui puoi incrociare le auto....  affraid affraid affraid affraid affraid) per quelle serve una dea da cross


_________________

Prima Dea 650/2005 - ora Suzuki VStrom 1000 Zavorrata da Cati

7 Re: UNA CASCATA E TRE PASSI IN UN GIORNO il Mar Lug 12, 2016 9:52 am

ribot

avatar
Semplice Deauviller
E bravo il nostro RossConiglio, bel report. Una domanda Tony, ma quando arrivi ai 190 all'ora la Deauville ne ha ancora o è al capolinea? Chiedo perchè io non ho mai superato i 170 (limite velocità Inps...).

8 Re: UNA CASCATA E TRE PASSI IN UN GIORNO il Mar Lug 12, 2016 10:09 am

Manu

avatar
Aspirante Deauviller
Bellissimo racconto Tony, lo Stelvio l'abbiamo fatto e alla nostra dea era piaciuto un sacco, il gavia ci manca, lo mettiamo nella lista dei passi da fare....e faremo attenzione a quella curva... ;-)

9 Re: UNA CASCATA E TRE PASSI IN UN GIORNO il Mar Lug 12, 2016 10:17 am

Antonio Pablo Menozzi

avatar
Semplice Deauviller
veramente non so cosa sia di tanto vero,,,,, il velocimetro a gas aperto al massimo che no ce ne più e tanti metri,,, la lancetta se posiziona sopra il 200 po darsi anche in discesa  Laughing pero sai io avito in pianura e delle discesa non ci sono,,, vuole dire che ho segna di più o quello e il resoconto de lungi rettilineo a manetta ... la lancetta su i 200 e la moto grazie al bauletto vibra tanto credo che si uno la prepara un po piu aerodinamica e dire senza bauletto un parabrezza piccolo no grande come il mio,, gusci laterali piccoli raggiunge qualcosina in più,,,,,, perché una volta sono andato a il lago di Garda senza parabrezza e senza bauletto,,, te diro era tutta un altra moto,,, più scattante anche pero in curva sentivo che frenava di meno aveva meno resistenza aria,, già senza parabrezza,, logicamente siamo a limite della DEA e anche po darsi perche a solo 30.000 km il motore e ancora potente e poco frusto...

                                      TONY le magnific

10 Re: UNA CASCATA E TRE PASSI IN UN GIORNO il Mar Lug 12, 2016 10:20 am

Antonio Pablo Menozzi

avatar
Semplice Deauviller
Manu vai primo a passo Tonale e poi vai al Gavia,,,, cosi arrivi della strada con "" più attenzione "" 

                                  TONY le magnific

11 Re: UNA CASCATA E TRE PASSI IN UN GIORNO il Ven Lug 15, 2016 7:41 pm

ruggibrante

avatar
Baby Deauviller
Il Gavia è veramente bello!!!
Questa l'ho scattata cinque anni fa Smile

12 Re: UNA CASCATA E TRE PASSI IN UN GIORNO il Ven Lug 15, 2016 10:55 pm

solitario

avatar
Junior Deauviller
Da che punto l'hai scattata questa foto, non riesco a capirlo.
Mi sembra più il lago nero, prima del passo.

13 Re: UNA CASCATA E TRE PASSI IN UN GIORNO il Ven Lug 15, 2016 11:18 pm

ruggibrante

avatar
Baby Deauviller
confermo che è il lago nero! Smile
nel mio caso subito dopo il passo, tornavo a casa!

Contenuto sponsorizzato


Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum