Mototurismo Amici Honda Deauville

Mototurismo che passione!!!




Ultimi argomenti
» pranzo di natale AHD 2 dicembre 2018
Ven Nov 16, 2018 9:16 pm Da brigante

» Presentazione
Ven Nov 16, 2018 7:22 pm Da ellesse

» Ho capito! E' amore.
Mar Nov 13, 2018 6:46 pm Da mimmo52

» 7° OME 16/09/2018
Lun Ott 22, 2018 12:16 pm Da hondedei

» Ricambi nuovi ed usati Deauville 650 - non più disponibili
Mer Ott 10, 2018 8:38 pm Da interceptor75

» A volte ritornano
Lun Ott 08, 2018 8:47 pm Da Jigen

» PRESENTAZIONE NUOVO ISCRITTO
Ven Ott 05, 2018 5:53 pm Da Hondaman

» Presentazione
Ven Ott 05, 2018 5:51 pm Da Hondaman

» vendo HONDA DEAUVILLE 700 ANNO 2008
Lun Set 17, 2018 1:14 pm Da elioandrea

» carena anteriore dea 650
Ven Set 07, 2018 12:35 pm Da massimodecimo61

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Novembre 2018
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Calendario Calendario



Non sei connesso Connettiti o registrati

Harley Guzzidson

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Harley Guzzidson il Dom Giu 28, 2015 10:50 pm

First

avatar
Junior Deauviller
Da tempo esiste una certa rivalità tra i motociclisti: Gli amanti della moto sportive snobbano  i mototuristi. Enduristi che non possono vedere le Custom: “ma come si fa ad andare in giro con certi cancelli”! Mi sembra di sentirli.
Per non parlare delle rivalità tra i possessori dei vari marchi: Puristi della moto italiana che inorridiscono di fronte ai  tanti modelli sfornati dalle case del Sol Levante. Bmwisti contro tutti. Guzzisti contro Harleisti. Ne abbiamo sentiti di tutti i colori da quando andiamo in moto! In alcuni casi i semplici sfotto si sono trasformati in episodi  poco piacevole. Dipende dall’intelligenza delle persone.
Giocando su questi elementi e, un po’ prendendoci in giro, io e l’amico Donato abbiamo deciso di fare un giro fuori dagli schemi “normali” di molti biker. Insieme abbiamo affrontato le strade bianche dei Colli Finestre, Assietta, Lausone , Bleige con l’intenzione di scendere a Oulx e finire i tour.
Naturalmente, io ho percorso il giro a cavallo della mia Caly e Donato in sella alla sua Harley che di posti e strade polverose in giro per il mondo ne ha viste parecchie.
Appuntamento il sabato mattina. Veloci, si fa per dire, attraverso strade statali raggiungiamo Susa dove troviamo le indicazioni per il Colle delle Finestre. Seguiamo la strada che serpeggia trai i boschi fino al Colletto a 1445 metri dove comincia la strada bianca per il Cole Finestre ma poco prima, una scritta su di un muro attira la nostra attenzione.  “Gruppo Filini” Sembra che qualcuno l’abbia messa apposta per noi…
Un boccone veloce al sacco e poi si sale.
La mia Guzzi dopo i primi chilometri si lamenta. Non le piacciono le strade sterrate: “Su gomme dolci” le sussurro. “Non vorrai farti bagnare il naso dall’Americana di Donato”! Di buon grado accetta la sfida ed arranca sputando sassi  a destra e sinistra. 
Soste rapide per immortalare attimi su supporti digitali delle nostre reflex. Pausa su al Colle delle Finestre con una Guzzi ed un Harley intente ad osservano il panorama.
Un sorso d’acqua. Quattro commenti divertenti con alcuni ciclisti. Lassù si è tutti amici.
Seguiamo le indicazioni per l’Assietta. La via si fa più impegnativa nel primo tratto. Qualche buca in più e ciottoli più insidiosi. L’Americana di Donato sale con una certa disinvoltura. Te credo! Dopo che ha scalato l’Hymalaia è allenata! Bofonchia la mia Guzzi che sale e non molla mentre io m’impegno a seguire la traiettoria migliore. Dopo una curva scorgo l’amico Donato fermo che armeggia sotto la moto. La mia Guzzi soggigna: “l’Americana fa la figa, ma è esausta”! Borbotta tra i cilindri. La guardo senza commentare.
Lubrificata alla cinghi di trasmissione dell’Harley con del silicone spray. La polvere s’appiccica come colla. Tutto sistemato. Si riparte!
A turno ci appostiamo per tenderci un agguato fotografico durante alcuni passaggi . Scatti da ricordare sicuramente.
Raggiungiamo l’Assietta. Tira vento. Il panorama e tremendamente rilassante.
Ammiriamo il panorama e all’improvviso sentiamo un rombo. Un endurista sta sopraggiungendo. Ci passa di fianco. Ci saluta ed incredulo osserva le nostre due moto.
Proseguiamo. Arriviamo in un tornate in salita piuttosto sconnesso. Sbaglio clamorosamente la traiettoria e la ruota davanti s’inpunta  contro un sasso sporgente. Cerco l’appoggio con il piede sinistro ma purtroppo, trovo il vuoto di una buca. La Caly si sdrai a terra. Impreca. Si spegne sputando benzina. Io faccio a tempo a divincolarmi ma cado anch’io, sedendomi sul mio airbag che prontamente si apre. Nessun danno fisico, danni irrilevanti sulla Caly. Vecchia megera!!! Visto cosa succedere a ridere dei mali altrui… A fatica ritiriamo in piedi la Caly e mentre lo facciamo noto che dal bauletto esce del liquido. Donato!!!! Non hai chiuso bene la tua bottiglia dell’acqua! Ma porca... Potevo fare il trasportatore ittico su 2 ruote…
Si riparte! Ma appena più avanti scopriamo che la via che conduce verso Oulx da col Bleige e poco praticabile. Sembra addirittura chiusa. Poco male  andiamo fino a Sestriere!
Saliscendi, buche, pietre, qualche fangaia e raffiche di vento ci accompagnano per diversi chilometri fino alla via asfaltata alle porte della rinomata località sciistica. Sosta nelle piazzale per il caffè. Le nostre moto luride, impolverate e infangate ovunque fanno da contrasto alle belle 2 ruote lucidate a specchio presenti. Io E Donato ci godiamo gli sguardi curiosi e sorridiamo per alcuni maliziosi commenti dedicate alle nostre povere bestie. La Caly e l’Harley sono parcheggiate l’una in fianco all’altra. Sembra che se la raccontino come vecchie amiche. Stanno commentando alcuni dei duri passaggi affrontati. Noi siamo stanchi. Questa sera dopo aver piantato la tenda, festeggeremo il giro al ristorante del camping con una buona pizza e un buon bianco. Ce lo meritiamo e sicuramente, brinderemo alla faccia di chi dice che con certi cancelli non si va da nessuna parte!





















2 Re: Harley Guzzidson il Dom Giu 28, 2015 11:40 pm

giromagi

avatar
Junior Deauviller
SuperCalyfragilistichespiralidoso 

3 Re: Harley Guzzidson il Lun Giu 29, 2015 12:40 am

ribot

avatar
Semplice Deauviller
Bei posti e bellissima strada, mi piacerebbe molto farla con la mia MTB. No di sicuro con la Deauville!

4 Re: Harley Guzzidson il Lun Giu 29, 2015 7:53 am

Nicholas

avatar
Moderatore
dove osano solo le aquile.... e grandi piloti di cancelli 


_________________

Prima Dea 650/2005 - ora Suzuki VStrom 1000 Zavorrata da Cati

5 Re: Harley Guzzidson il Lun Giu 29, 2015 12:27 pm

hondedei

avatar
Admin
Lo sapevo che avevo anticipato troppo i tempi  Crying or Very sad

http://deauvillers.forumattivo.com/t250-colle-delle-finestre-e-strada-dell-assietta

Bravo e  complimenti 

Ciao Fulvio


_________________
"amicihondadeauville@gmail.com" 


Ciao Fulvio

HONDA CT 1200X  
HONDA DEAUVILLE NT 650 "99" KM 120.000 25/08/14

"Puoi svegliarti anche molto presto all'alba, ma il tuo destino si è svegliato mezz'ora prima di te."

6 Re: Harley Guzzidson il Lun Giu 29, 2015 6:18 pm

First

avatar
Junior Deauviller
Beh dai.. da raccontare anche la vostra di "Cavalcata sopra i 2000" Come la chiamano da quella parti se non erro.

7 Re: Harley Guzzidson il Mar Giu 30, 2015 6:07 pm

First

avatar
Junior Deauviller
Piccolo video girato in una sosta:

8 Re: Harley Guzzidson il Mer Lug 01, 2015 12:19 pm

hondedei

avatar
Admin
First ha scritto:Beh dai.. da raccontare anche la vostra di "Cavalcata sopra i 2000" Come la chiamano da quella parti se non erro.

Ciao Fulvio


_________________
"amicihondadeauville@gmail.com" 


Ciao Fulvio

HONDA CT 1200X  
HONDA DEAUVILLE NT 650 "99" KM 120.000 25/08/14

"Puoi svegliarti anche molto presto all'alba, ma il tuo destino si è svegliato mezz'ora prima di te."

Contenuto sponsorizzato


Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum