Mototurismo Amici Honda Deauville

Mototurismo che passione!!!




Ultimi argomenti
» 03/12/2017 - PRANZO DI NATALE AHD: E VOILA' ECCO LA LOCATION!!!
Ieri alle 10:03 pm Da dr.one

» October "Pest"
Ieri alle 1:16 pm Da Nicholas

» TAGLIANDO STANDARD PERCHÉ ????
Ieri alle 12:39 pm Da hondedei

» 2 x 1 le mie sono al rovescio
Dom Ott 15, 2017 6:23 pm Da Jigen

» Riser per rialzo e arretramento manubrio Dea 650
Dom Ott 15, 2017 3:02 pm Da Vittorio

» Cerco guscio DX STANDARD
Sab Ott 14, 2017 7:52 pm Da e.borri

» Wonderland, viaggi con la fantasia
Sab Ott 14, 2017 5:56 pm Da BianConiglio

» Salve a tutti sono nuovo!!!
Sab Ott 14, 2017 4:03 pm Da rudyprojet

» Cambio duro - Risolto con cambio frizione
Mer Ott 11, 2017 10:23 pm Da e.borri

» In agenda per il prossimo anno: Tour castagna.
Mer Ott 11, 2017 10:07 pm Da Nicholas

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario



Non sei connesso Connettiti o registrati

Assicurazione: via il tagliando dal parabrezza!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

BianConiglio

avatar
Junior Deauviller
Secondo il CdS dovremmo esporlo anche noi motociclisti... o no? chiediamo a Vigjut, io non l'ho mai esposto, tropo rischio furto e deterioramento (ma ve li ricordate i vecchi portabollo e portatagliando?), sulle automobili è OBBLIGATORIO esporlo sul parabrezza (chi lo applica su altri finestrini può essere sanzionato) ma dal 18 ottobre, per contrastare le truffe, esso non farà più fede.

La verifica dello stato assicurativo di un veicolo verrà effettuata tramite controllo incrociato in base alla targa.

http://assicurazioni.segugio.it/news-assicurazioni/00013722-assicurazione-via-il-tagliando-dal-parabrezza.html?textCodiceReferrer=mailing_int_nl_seg_0515&utm_source=segugio&utm_medium=email&utm_campaign=newsletter0515&utm_term=txt-rc-auto&mId=6163020

sessantauro

avatar
Semplice Deauviller
Ottima notizia! Very Happy

hondedei

avatar
Admin
Sinceramente sulla moto non l'ho mai esposto! Embarassed
E spero tanto che con i nuovi controlli diminuiscano quelli che girano senza che il mezzo sia assicurato..........anche se ho qualche dubbio  Twisted Evil Twisted Evil

Ciao Fulvio


_________________
"amicihondadeauville@gmail.com" 


Ciao Fulvio

HONDA CT 1200X  
HONDA DEAUVILLE NT 650 "99" KM 120.000 25/08/14

"Puoi svegliarti anche molto presto all'alba, ma il tuo destino si è svegliato mezz'ora prima di te."

Vigjut

avatar
Moderatore
Ecco come recita l'art. 181 del Codice della Strada:
"Art. 181. Esposizione dei contrassegni per la circolazione. 

1. È fatto obbligo di esporre sugli autoveicoli e motoveicoli, esclusi i motocicli, nella parte anteriore o sul vetro parabrezza, il contrassegno [attestante il pagamento della tassa automobilistica e quello (1)] relativo all'assicurazione obbligatoria. 

2. I conducenti di motocicli e ciclomotori sono esonerati dall'obbligo di cui al comma 1 purché abbiano con sé i contrassegni stessi. (1) 


3. Chiunque viola le disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 25 a euro 99. Si applica la disposizione del comma 8 dell'art. 180. "



(1) Riguardo al contrassegno di pagamento della tassa automobilistica, a decorrere dall'1 gennaio 1998 l'obbligo di esposizione, per autoveicoli e motocicli, è stato abrogato dalla legge 27 dic. 1997 n. 449, art. 17, comma 24. Limitatamente a detto contrassegno, con la stessa disposizione cessa l'obbligo per i conducenti di motocicli di portarlo con sé.

Per quanto riguarda gli autoveicoli confermo che l'esonero partirà da ottobre p.v., salvo diverse decisioni  Rolling Eyes


_________________
Chi guida deve sempre tener presente due parole-chiave: consapevolezza e rispetto. 

Honda Deauville 700 abs - 31.3.2010-29.9.2015. 
Vespa gts 300 ie super - 13.4.2016-17.6.2016.
Kawasaki VN 900 classic - 21.6.2016

Vigjut

avatar
Moderatore
Sono certo che tutti ne sono a conoscenza, ma mi permetto di ricordare che da domani cessa l'obbligo di esposizione del contrassegno assicurativo sugli autoveicoli, ex art. 2 comma 2 del presente decreto:
MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - DECRETO 9 agosto 2013, n. 110 (in G.U. n. 232 del 3 ottobre 2013) - Regolamento recante norme per la progressiva dematerializzazione dei contrassegni di assicurazione per la responsabilità civile verso i terzi per danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore su strada, attraverso la sostituzione degli stessi con sistemi elettronici o telematici, di cui all'articolo 31 del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27. (13G00153)

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO
di concerto con
IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI
Visto l'articolo 31 del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito con modificazioni in legge 24 marzo 2012, n. 27, recante "Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività", il quale, al fine di contrastare la contraffazione dei contrassegni relativi ai contratti di assicurazione per la responsabilità civile verso i terzi per danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore su strada, detta disposizioni in tema di dematerializzazione dei contrassegni medesimi, prevedendo la loro sostituzione con sistemi elettronici o telematici, anche in collegamento con banche dati;
Visto, in particolare, il comma 1 del richiamato articolo 31 del decreto-legge n. 1 del 2012, il quale rinvia ad apposito regolamento, adottato dal Ministro dello sviluppo economico di concerto con il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, sentito l'ISVAP, la definizione delle modalità per la progressiva dematerializzazione dei predetti contrassegni, delle caratteristiche e dei requisiti dei sistemi elettronici o telematici sostitutivi dei contrassegni medesimi nonché la fissazione della loro entrata in vigore;
Visto l'articolo 21, commi 4 e 5 del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modificazioni in legge 17 dicembre 2012, n. 121;
Visto l'articolo 45, comma 6, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e l'articolo 127 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209;
Ritenuto di dover provvedere a dare attuazione alla richiamata disposizione legislativa contenuta nell'articolo 31, comma 1, del decreto-legge n. 1 del 2012, nonché, limitatamente alle sole informazioni contenute nella banca dati di cui al presente regolamento, dare attuazione al citato articolo 21, comma 5, del decreto-legge n. 179 del 2012;
Sentito l'IVASS che, istituito ai sensi dell'articolo 13, decreto legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito con modificazioni in legge 7 agosto 2012, n. 135, è subentrato all'ISVAP dall'1 gennaio 2013 ed ha espresso il proprio parere con nota n. 09-13.004012 del 12 aprile 2013;
Visto l'articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400;
Udito il parere del Consiglio di Stato, Sezione Consultiva per gli Atti Normativi, espresso nell'adunanza del 21 febbraio 2013;
Data comunicazione al Presidente del Consiglio in data 11 giugno 2013, ai sensi dell'articolo 17, comma 3 della legge 23 agosto 1988, n. 400;
Adotta
il seguente regolamento:
Art. 1
Definizioni
1. Ai fini del presente decreto si intendono per:
a) "dematerializzazione dei contrassegni": la sostituzione dei contrassegni relativi ai contratti di assicurazione per la responsabilità civile verso i terzi per danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore su strada, con sistemi elettronici o telematici che garantiscano, attraverso la connessione con la banca dati di cui alla lettera c), anche mediante l'utilizzo di dispositivi o mezzi tecnici di controllo e rilevamento a distanza delle violazioni delle norme del codice della strada, approvati od omologati ai sensi dell'articolo 45, comma 6, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, la corrispondenza dei dati relativi al veicolo con l'esistenza e la validità della copertura assicurativa obbligatoria;
b) "processo di dematerializzazione": l'insieme dei processi organizzativi e tecnici tesi alla progressiva dematerializzazione dei contrassegni;
c) "banca dati": quella costituita presso il Centro elaborazione dati della Direzione generale per la motorizzazione del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, alimentata dalle informazioni contenute nell'Archivio nazionale dei veicoli e nell'Anagrafe nazionale degli abilitati alla guida, di cui agli articoli 225 e 226 del decreto legislativo n. 285 del 1992, nonchè dalle informazioni e dai dati forniti gratuitamente dalle imprese di assicurazione, direttamente o attraverso sistemi informativi centralizzati istituiti presso le associazioni di rappresentanza, relativi alla data di decorrenza, di sospensione e di scadenza delle coperture assicurative r.c. auto dei veicoli a motore;
d) "sistemi elettronici o telematici": il complesso delle procedure e tecnologie utilizzate per la progressiva dematerializzazione dei contrassegni;
e) "impresa di assicurazione": quella con sede legale nel territorio della Repubblica autorizzata ai sensi dell'articolo 13 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, all'esercizio dell'attività assicurativa nel ramo r.c. auto; quella con sede legale in un altro Stato membro dello Spazio Economico Europeo abilitata ai sensi degli articoli 23 e 24 del decreto legislativo n. 209 del 2005 nel territorio della Repubblica all'esercizio dell'assicurazione nel ramo r.c. auto, in regime di stabilimento o di libertà di prestazione di servizi, nonchè quella con sede legale in uno Stato terzo, autorizzata ai sensi dell'articolo 28 del decreto legislativo n. 209 del 2005 nel territorio della Repubblica all'esercizio dell'attività assicurativa nel ramo r.c. auto in regime di stabilimento.
Art. 2
Oggetto, ambito di applicazione e decorrenza
1. Il presente regolamento definisce le modalità per la progressiva dematerializzazione dei contrassegni di assicurazione per la responsabilità civile verso i terzi per danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore su strada, attraverso la sostituzione degli stessi con sistemi elettronici o telematici, così come previsto dall'articolo 31 del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27.
2. Il processo di dematerializzazione si conclude entro due anni dall'entrata in vigore del presente regolamento con conseguente cessazione da quella data dell'obbligo di esposizione del contrassegno di cui all'articolo 127 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, nonchè all'articolo 181 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285.
3. Entro il termine previsto dal successivo articolo 4, comma 1, lettera e), la corrispondenza dei dati relativi al veicolo con l'esistenza e la validità della copertura assicurativa obbligatoria, potranno essere verificate anche mediante l'utilizzo dei dispositivi o mezzi tecnici di controllo e rilevamento a distanza delle violazioni delle norme del codice della strada approvati od omologati ai sensi dell'articolo 45, comma 6, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285.
Art. 3
Banca dati
1. Presso la Direzione generale per la Motorizzazione del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti è istituita la banca dati di cui all'articolo 1, comma 1, lettera c).
2. Al fine di garantire la completa dematerializzazione dei contrassegni di cui all'articolo 2, comma 1, nonchè la successiva operatività dei sistemi di controllo previsti dall'articolo 31, comma 3, del decreto-legge n.1 del 2012, la banca dati è alimentata in tempo reale, all'atto del rilascio del certificato di assicurazione, di cui all'articolo 127 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 e, in ogni caso, entro il termine di decorrenza della copertura di cui all'articolo 1901 del codice civile, nonchè all'atto della sospensione o dell'eventuale scadenza anticipata delle coperture assicurative della responsabilità civile per la circolazione dei veicoli a motore. A tale adempimento provvedono le imprese di assicurazione, direttamente o, ferma restando la loro responsabilità e garantendo comunque la veridicità, tempestività e validità delle informazioni, per il tramite degli intermediari di assicurazione che ne hanno rappresentanza, attraverso collegamento web ed idonee interfacce messe a disposizione dal Ministero delle infrastrutture e trasporti, ovvero avvalendosi, in alternativa, di sistemi informativi centralizzati istituiti presso le associazioni di rappresentanza delle imprese di assicurazione.
3. Le informazioni relative alla copertura assicurativa per la responsabilità civile verso i terzi sono rese disponibili mediante l'accesso telematico gratuito alla banca dati da parte di chiunque ne abbia interesse.
4. Limitatamente alle sole informazioni, corrispondenti a quelle dei contrassegni, contenute nella banca dati di cui al presente regolamento, la trasmissione dei dati relativi alla copertura assicurativa per la responsabilità civile verso i terzi, rilevanti in chiave antifrode, prevista al comma 4 dell'articolo 21 del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito in legge, con modificazioni, dalla legge n. 221 del 2012 si attua, ai sensi del comma 5 del medesimo articolo 21, con le modalità di cui al comma 2 del presente articolo.
Art. 4
Processo di dematerializzazione
1. Al fine di garantire la completa dematerializzazione dei contrassegni assicurativi, secondo criteri di gradualità e sostenibilità tecnologica dell'implementazione della banca dati, il processo di dematerializzazione di cui all'articolo 1, comma 1, lettera b), si articola nelle seguenti fasi, ciascuna delle quali seguita da un congruo periodo di sperimentazione:
a) nel termine di trenta giorni dall'entrata in vigore del presente regolamento, la Direzione generale per la motorizzazione definisce e rende operativa la struttura informatica del database costituente la banca dati di cui all'articolo 3;
b) nel termine di sessanta giorni dalla entrata in vigore del presente regolamento, la Direzione generale per la motorizzazione provvede al popolamento del database attraverso la connessione ed il trasferimento massivo alla banca dati delle informazioni contenute negli archivi istituiti presso l'Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici (ANIA);
c) nel termine di un anno dalla entrata in vigore del presente regolamento, la Direzione generale per la motorizzazione definisce e, nel successivo termine di mesi sei, rende operative, le connessioni informatiche, nonchè i sistemi di accesso e trasmissione via web delle informazioni necessarie all'aggiornamento del database, da parte delle imprese di assicurazione secondo tutte le modalità previste all'articolo 3, comma 2;
d) nello stesso termine di operatività di cui alla precedente lettera c), la Direzione generale per la motorizzazione definisce ed attiva i sistemi di accesso via web da parte dei cittadini alle informazioni detenute nella banca dati e indica le modalità e i requisiti per l'accesso;
e) nel termine di diciotto mesi dalla entrata in vigore del presente regolamento, la Direzione generale per la motorizzazione definisce e rende operativa la predisposizione della banca dati di cui all'articolo 3 per garantire la possibilità di collegamento con i dispositivi, le apparecchiature ed i mezzi tecnici per il controllo del traffico e per il rilevamento a distanza delle violazioni delle norme del codice della strada previsti dalle vigenti disposizioni contenute nel decreto legislativo n. 285 del 1992, fatta salva l'eventuale adozione del decreto di cui all'articolo 31, comma 3, ultimo capoverso, del decreto-legge n. 1 del 2012.
2. Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ed il Ministero dello sviluppo economico rendono noto, attraverso comunicazione fornita sui rispettivi siti web, lo stato di realizzazione del processo di dematerializzazione, di cui al presente articolo, e delle relative fasi di sperimentazione.
Il presente regolamento, munito del sigillo dello Stato, sarà inserito nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.
Roma, 9 agosto 2013.
Il Ministro dello sviluppo economico
Zanonato
Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti
Lupi
Visto, il Guardasigilli: Cancellieri



Registrato alla Corte dei conti il 26 settembre 2013 Ufficio di controllo atti MISE - MIPAAF, registro n. 9, foglio n. 269


_________________
Chi guida deve sempre tener presente due parole-chiave: consapevolezza e rispetto. 

Honda Deauville 700 abs - 31.3.2010-29.9.2015. 
Vespa gts 300 ie super - 13.4.2016-17.6.2016.
Kawasaki VN 900 classic - 21.6.2016

sessantauro

avatar
Semplice Deauviller
Grazie!

des_franco

avatar
Coriaceo Deauviller
Bravo Luigino! Sempre puntuale e preciso.
Grazie!!!

sessantauro

avatar
Semplice Deauviller
Girava notizia che la verifica del pagamento venissa fatta in automatico con  le telecamere dell'autovelox e con il telepass. Ci sono aggiornamenti in  merito?

BianConiglio

avatar
Junior Deauviller
Per rispondere a Sessantauro occorre tradurre in lunguaggio comune il decreto, o perlomeno evidenziare le frasi peculiari: in grassetto


Vigjut

Art. 4

Processo di dematerializzazione

1. Al fine di garantire la completa dematerializzazione dei contrassegni assicurativi, secondo criteri di gradualità e sostenibilità tecnologica dell'implementazione della banca dati, il processo di dematerializzazione di cui all'articolo 1, comma 1, lettera b), si articola nelle seguenti fasi, ciascuna delle quali seguita da un congruo periodo di sperimentazione:

a) nel termine di trenta giorni dall'entrata in vigore del presente regolamento, la Direzione generale per la motorizzazione definisce e rende operativa la struttura informatica del database costituente la banca dati di cui all'articolo 3;

b) nel termine di sessanta giorni dalla entrata in vigore del presente regolamento, la Direzione generale per la motorizzazione provvede al popolamento del database attraverso la connessione ed il trasferimento massivo alla banca dati delle informazioni contenute negli archivi istituiti presso l'Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici (ANIA);

c) nel termine di un anno dalla entrata in vigore del presente regolamento, la Direzione generale per la motorizzazione definisce e, nel successivo termine di mesi sei, rende operative, le connessioni informatiche, nonchè i sistemi di accesso e trasmissione via web delle informazioni necessarie all'aggiornamento del database, da parte delle imprese di assicurazione secondo tutte le modalità previste all'articolo 3, comma 2;

d) nello stesso termine di operatività di cui alla precedente lettera c), la Direzione generale per la motorizzazione definisce ed attiva i sistemi di accesso via web da parte dei cittadini alle informazioni detenute nella banca dati e indica le modalità e i requisiti per l'accesso;

e) nel termine di diciotto mesi dalla entrata in vigore del presente regolamento, la Direzione generale per la motorizzazione definisce e rende operativa la predisposizione della banca dati di cui all'articolo 3 per garantire la possibilità di collegamento con i dispositivi, le apparecchiature ed i mezzi tecnici per il controllo del traffico e per il rilevamento a distanza delle violazioni delle norme del codice della strada previsti dalle vigenti disposizioni contenute nel decreto legislativo n. 285 del 1992, fatta salva l'eventuale adozione del decreto di cui all'articolo 31, comma 3, ultimo capoverso, del decreto-legge n. 1 del 2012.
quindi direi che prima di un anno e mezzo più il periodo di sperimentazione non si avrà soluzione al problema della stima di 4 milioni di veicoli che circolano senza assicurazione...

des_franco

avatar
Coriaceo Deauviller
Ecco... in poche e semplici parole...
Bravo anche a Bianconiglio!

hondedei

avatar
Admin


Ciao Fulvio


_________________
"amicihondadeauville@gmail.com" 


Ciao Fulvio

HONDA CT 1200X  
HONDA DEAUVILLE NT 650 "99" KM 120.000 25/08/14

"Puoi svegliarti anche molto presto all'alba, ma il tuo destino si è svegliato mezz'ora prima di te."

Vigjut

avatar
Moderatore
Diciotto mesi dalla data di entrata in vigore della legge significa 6 mesi fa Rolling Eyes Rolling Eyes Wink


_________________
Chi guida deve sempre tener presente due parole-chiave: consapevolezza e rispetto. 

Honda Deauville 700 abs - 31.3.2010-29.9.2015. 
Vespa gts 300 ie super - 13.4.2016-17.6.2016.
Kawasaki VN 900 classic - 21.6.2016

sessantauro

avatar
Semplice Deauviller
... anche in questa occasione c'è da vergognarsi di essere italiani Crying or Very sad

BianConiglio

avatar
Junior Deauviller
Vigjut ha scritto:Diciotto mesi dalla data di entrata in vigore della legge significa 6 mesi fa Rolling Eyes Rolling Eyes Wink
ma in Italia i periodi di sperimentazione sono ere geologiche Very Happy

sessantauro

avatar
Semplice Deauviller
Stamattina Genertel mi ha scritto che il controllo della copertura assicurativa viene effettuato dalle Forze dell'Ordine "tramite l'utilizzo di dispositivi elettronici come l'Autovelox, il Tutor, il Telepass e le telecamere ZTL, attraverso la verifica della targa".

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum