Mototurismo Amici Honda Deauville

Mototurismo che passione!!!




Ultimi argomenti
» 7° OME 16/09/2018
Ven Ott 19, 2018 8:16 pm Da Vigjut

» Ricambi nuovi ed usati Deauville 650 - non più disponibili
Mer Ott 10, 2018 8:38 pm Da interceptor75

» A volte ritornano
Lun Ott 08, 2018 8:47 pm Da Jigen

» PRESENTAZIONE NUOVO ISCRITTO
Ven Ott 05, 2018 5:53 pm Da Hondaman

» Presentazione
Ven Ott 05, 2018 5:51 pm Da Hondaman

» vendo HONDA DEAUVILLE 700 ANNO 2008
Lun Set 17, 2018 1:14 pm Da elioandrea

» carena anteriore dea 650
Ven Set 07, 2018 12:35 pm Da massimodecimo61

» pompa benzina dea 650 del 2002
Ven Set 07, 2018 12:33 pm Da hondedei

» Donne e motori!!!
Lun Ago 27, 2018 9:31 am Da AlTer

» Stavo per lasciarvi...
Gio Ago 23, 2018 9:37 pm Da ribot

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ottobre 2018
LunMarMerGioVenSabDom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

Calendario Calendario



Non sei connesso Connettiti o registrati

strano individuo il MOTOCICLISTA

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 strano individuo il MOTOCICLISTA il Sab Giu 09, 2018 9:31 am

Antonio Pablo Menozzi

avatar
Semplice Deauviller
Personaggio curioso, quel motociclista. È difficile credere che sia possibile preferire i disagi di una motocicletta, in cui si viaggia precariamente installati su una piccola postazione, in cui si devono fare acrobazie per mantenere l'equilibrio, e pregare che non ci sia sabbia sulla strada.

[size=18]Come puoi credere che sia cortese trasportare un passeggero, senza alcun conforto o sicurezza, costringendo i poveri sfortunati ad abbracciare il pilota, essendo entrambi esposti a tutti i tipi di fastidi: pioggia, caldo, freddo, polvere, sassi, sputi, o la pioggia di acqua sporca lanciata dalle macchine che passano accanto a un dosso di velocità. O i gas di scarico neri e puzzolenti dei camion nelle strade trafficate, per esempio. E per non parlare della necessità di utilizzare giacche, caschi, stivali, guanti e fazzoletti, anche nei giorni più caldi. [/size]

[size=18]Tutto questo quando viviamo in un'epoca in cui le automobili ci offrono ogni tipo di comfort e sicurezza. Aria condizionata, che ci permette di lavorare senza sudare o puzzare; airbag, barre di rinforzo laterali, cinture a tre punti, ecc., che garantiscono sicurezza al guidatore e al passeggero; apparecchiature audio; la possibilità di conversare a piacere con i passeggeri (passeggeri) senza dover urlare. [/size]
Personaggio strano, il motociclista ...

Tuttavia, nonostante tutto quello che ho detto prima, vedo sempre nei loro volti un sorriso strano e particolare che non ricordo di essermi abbozzato nella mia macchina, pur godendomi tutte le comodità che ha.

Poi ho iniziato a prestare un po 'più di attenzione e ho scoperto che, durante i miei viaggi, i motociclisti se salutavano per la strada con dei segni, clacson e luci, non importa quale motocicletta guidassero, o che non avevano mai visto prima.


Molto strano,,,,


si incontrano, come se fossero amici di vecchia data, come quelli di noi che hanno così poco e apprezzano così tanto


Ho percepito la solidarietà che li unisce. Notai anche che al di sotto di molti di quei pesanti vestiti di pelle, foulard, stivali, catene e espressioni accigliate, c'erano persone di ogni genere, compresi dottori, giudici, avvocati, militari, professori, ecc., Che in quel momento nuotavano Assomigliavano ai professionisti intelligenti, formali e irreprensibili che erano in ogni giorno. Ho anche trovato alcuni colleghi, che non avrei mai immaginato di vedere equipaggiati in questo modo.


Molto strano ...


Parlando con alcuni di loro, ho sentito parlare dei piaceri indescrivibili di "uscire per strada" su due ruote;
sull'esperienza di incontrare nuovi amici ovunque tu vada; di gioia quando riscopri il piacere dell'avventura, indipendentemente dall'età; e la possibilità di essere liberi e allegri, rompendo le barriere che esistono solo nella nostra mente, così abituati alla mediocrità.


Ho visto, ascoltato e meditato su questo argomento ... e ho cambiato la mia precedente visione: personaggio meraviglioso, il motociclista.


Sebbene avessi molte moto, non ero mai un vero motociclista. È un errore che sto cercando di modificare.


Meglio di una nuova moto, la moto dei miei sogni.


Più che una moto, la chiave che apre le catene che rappresentano le paure ei pregiudizi che così a lungo mi hanno impedito di godere di molte avventure e amicizie.


Dio conosce il tempo che ho perso e le esperienze che mi hanno privato della vita.


Se in precedenza sembrava perplesso, anche possedere una moto (ma non un motociclista), vedo ora con profonda ammirazione. E, quando non sono con loro, con un po 'di invidia.


Forse, con un po 'di fortuna, trovare un automobilista che, attraverso le finestre della sua gabbia in acciaio, nota sorpreso quel personaggio andare su una moto con il vento in faccia, come in pieno sole o la pioggia freddo, sembra felice e ignaro di tutto, con un sorriso sincero e incomprensibile sul suo volto.
Chissà se in questo modo libereremo un futuro fratello motociclista dalla sua reclusione?

TONY le magnific


scusate ancora litigo con la grammatica italiana, e ancora vince LEI,,,

2 Re: strano individuo il MOTOCICLISTA il Sab Giu 09, 2018 12:23 pm

sessantauro

avatar
Coriaceo Deauviller
Bello, bravo Tony!

3 Re: strano individuo il MOTOCICLISTA il Lun Giu 11, 2018 12:34 pm

hondedei

avatar
Admin
complimenti Wink.......... e  cheers il Motociclista!!!!


_________________
"amicihondadeauville@gmail.com" 


Ciao Fulvio

HONDA CT 1200X  
HONDA DEAUVILLE NT 650 "99" KM 120.000 25/08/14

"Puoi svegliarti anche molto presto all'alba, ma il tuo destino si è svegliato mezz'ora prima di te."

4 Re: strano individuo il MOTOCICLISTA il Lun Giu 11, 2018 4:51 pm

Hondaman

avatar
Aspirante Deauviller
Molto bello, Antonio. E molto vero! 
Io, nei viaggi che ho fatto, sfidando sorte, tempo, incoscienza. Mettendomi consapevolmente nelle mani del destino, ho provato la libertà assoluta e anche la felicità.
Riporto un pezzetto delle riflessioni finali di un mio viaggio in moto in solitaria:

"Li incontri per strada, spesso solitari sulle loro moto, intenti a controllare la strada e gli strumenti. Sembrano vestiti tutti uguali, di nero. E quando li vedi li saluti con un gesto o con un lampeggio, e ti salutano. E si sentono fratelli in avventura.
Condividono la strada, le strade, gli imprevisti, le soste all’addiaccio, i grandi alberghi, i ricoveri di fortuna.
Arrivano e ripartono, e nel frattempo progettano altri viaggi. Sono i motoviaggiatori."

5 Re: strano individuo il MOTOCICLISTA il Lun Giu 11, 2018 4:54 pm

Antonio Pablo Menozzi

avatar
Semplice Deauviller
belle parole Hondaman, proprio cosi

6 Re: strano individuo il MOTOCICLISTA il Mar Giu 12, 2018 8:07 am

Nicholas

avatar
Moderatore
E si,' siamo tutti Motosuonati  Wink


_________________

Prima Dea 650/2005 - ora Suzuki VStrom 1000 Zavorrata da Cati

Contenuto sponsorizzato


Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum